Ogni anno si sente parlare di carenza estiva, ma non ci pensano i donatori ? Stampa

 

La carenza di sangue nei mesi estivi è purtroppo un dato di fatto, per cui storicamente in Italia in questi mesi, ma ora anche nel corso dell' intero anno, si rilevano nelle regioni forti contrazioni nella raccolta a fronte di un fabbisogno stabile, poichè la partenza per le vacanze interrompe drasticamente i consueti flussi di raccolta. La donazione dei donatori abituali non è sufficiente a scongiurare il pericolo della carenza, creando seri problemi per i malati. Per questa ragione L' AVIS, da anni ha avviato una attività di sensibilizzazione nei confronti della popolazione per garantire l'afflusso dei donatori ad intervalli regolari presso le strutture trasfusionali, e ridurre il ricorro alle donazioni occasionali che sono un fattore di rischio per la sicurezza delle trasfusioni.

 

 

 

 

 

Torna Indietro

 

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti per poterti offrire una migliore esperienza di visita; cliccando su "Accetto" o proseguendo la navigazione acconsenti all’ uso. Per approfondire clicca su “informativa" Informativa privacy & Cookies.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information